mercoledì, aprile 22, 2009

Ristorante: A filo d'acqua

Martedì sera sulle rive del Lago di Iseo. Ho voglia di provare un ristorante nuovo. Guardo la mia guida e vengo attirata da questo ristorante. Chiamo e prenoto. Sono impaziente!
Parcheggiamo, è ancora presto... così ci sediamo su una panchina in riva al lago e osserviamo questa piccola casetta gialla e rossa che si affaccia sulle acque placide... Comincia a piovere, così ci dirigiamo verso l'entrata. Suoniamo e ci viene aperto dal proprietario. Ci sediamo in questa piccola saletta di soli 7 tavoli. Sono subito affascinata dall'arredamento vivace ma allo stesso tempo fine e delicato. I temi: rosso e bianco. Un bicchiere di bollicine ci attende assieme all'antipastino offerto dalla casa: Polpettina di branzino e uno spiedino di gamberi e campari, chiamato ironicamente un americano al mare. Come antipasto prendo una vellutata di ceci con gamberoni saltati e grissino di polenta. La temperatura del piatto era perfetta, le dosi erano abbondanti ma non troppo e il tocco di pepe bianco cadeva a pennello. C
Come primo Tagliolini alle seppie su letto di crema di piselli. La presentazione era equilibrata, le seppie saporite e morbide e le tagliatelline gustose. Come secondo Variazione di crostacei ossia Aragosta su letto di pomodoro al campari, Astice su letto di purè di patate viola e per finire uno scampo su gelo di peperoni. Ottimo!
Per concludere un pre dolce, ossia una crema di latte e cioccolato (che ho soprannominato Kinder destrutturato), ed infine una cassata siciliana con salsa di fragole e cioccolato. Piccola pasticceria e caffè. Acqua e 4 bicchieri di bollicine.
Il tutto 125 euro a coppia.
Sono molto soddisfatta. Un posto in cui tornare.
Voto: 8 e mezzo

Etichette: ,

0 Commento:

Posta un commento

Link a questo post:

Crea un link

<< Home